↑ Torna a Corsi a catalogo

Corso per il corretto utilizzo del cronotachigrafo

Il Decreto Dirigenziale n. 215 del 12/12/2016 consente alle imprese di autotrasporto di poter ottemperare a quanto previsto dalla normativa europea in tema di formazione degli autisti e di controllo sull’attività degli stessi, così come previsto dai Regolamenti (CE) 561 del 15/03/2006 e (UE) n. 165/2014 del 04/02/2014.
Il Decreto disciplina:

  • la durata dei corsi di formazione prevista in 8 ore;
  • i soggetti abilitati all’erogazione dei corsi;
  • i requisiti dei docenti che potranno tenere tali corsi e i criteri per lo svolgimento;
  • le modalità per il rilascio ai partecipanti degli attestati che consentiranno di dimostrare l’assolvimento da parte dei corsisti degli obblighi formativi previsti dai Regolamenti comunitari.

 

Lo svolgimento dei corsi, per le imprese di autotrasporto, non comporterà automaticamente l’efficacia esimente rispetto alla sanzione per la corresponsabilità al datore di lavoro (ex art. 174 comma 14 CDS), ma servirà alle stesse imprese per dimostrare alle autorità di controllo che le eventuali infrazioni, commesse dai propri autisti sul mancato rispetto della normativa sui tempi di guida e di riposo e sul funzionamento del cronotachigrafo, non potranno essere a loro attribuite poiché hanno fornito ai propri dipendenti gli strumenti di conoscenza e la formazione necessaria.

Pertanto la responsabilità sarà attribuibile al solo dipendente per il mancato rispetto delle istruzioni e della formazione ricevute. 
Al termine del corso di formazione, infatti, all’autista sarà rilasciato un attestato individuale di partecipazione e un documento scritto in cui l’impresa fornisce al conducente adeguate istruzioni sulle norme di comportamento da seguire nella guida, ai fini del rispetto della normativa sociale europea sui tempi di guida e di riposo e sul corretto funzionamento del tachigrafo.
L’attestato di formazione vale cinque anni dalla data della sua emissione, mentre il documento ha validità di un anno a partire dalla firma del conducente che lo ha ricevuto ed ha valore esclusivamente per l’impresa che lo ha redatto e consegnato all’autista.

Ma ciò non basta. Infatti, il decreto prescrive che per assolvere agli oneri di controllo previsti dai Regolamenti comunitari, le imprese devono garantire verifiche periodiche, almeno ogni novanta giorni, sull’attività dei loro conducenti. Dall’esito di tali controlli deve essere redatto un resocontoscritto, controfirmato dal conducente, che l’impresa deve conservare per almeno un anno.

 

CNA SOSTENIBILE SRL ente di formazione della CNA ASSOCIAZIONE DI VITERBO E CIVITAVECCHIA è soggetto abilitato all’erogazione dei corsi e sarà in grado di fornire alle imprese partecipanti al corso l’adeguata assistenza per l’elaborazione del documento con le istruzioni per i conducenti e la redazione del documento comprovante l’avvenuta effettuazione delle verifiche periodiche.

 

Per informazione contattare:

formazione@cnasostenibile.it

0761 1768398