Corsi per l’Abilitazione di TECNICO MECCATRONICO DELLE AUTORIPARAZIONI

Il Tecnico meccatronico delle autoriparazioni è in grado di riconoscere le esigenze del cliente, di diagnosticare e pianificare gli interventi necessari ed operare sia sulla parte elettrica ed elettronica che sulla parte meccanica del veicolo in ottemperanza a quanto richiesto dalla legislazione vigente per l’abilitazione all’esercizio dell’attività di meccatronica nelle autoriparazioni.

Nel rispetto di quanto previsto dall’art. 2 della L. 224/2012 e dal conseguente Accordo, gli obiettivi in esito ai percorsi formativi sono:

  • Effettuare la gestione dell’attività di autoriparazione;
  • Eseguire la diagnosi tecnica e strumentale delle parti meccaniche del veicolo;
  • Effettuare la riparazione e manutenzione delle parti meccaniche;
  • Eseguire la diagnosi tecnica e strumentale degli apparati elettrico/elettronici del veicolo;
  • Effettuare la riparazione e manutenzione degli apparati elettrico/elettronici del veicolo.

Requisiti generali di accesso ai corsi

Ai fini dell’ammissione al corso di formazione è necessario il possesso dei seguenti requisiti:

  • età non inferiore a diciotto anni ovvero età inferiore purché in possesso di Qualifica professionale conseguita ai sensi del decreto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226;
  • diploma di scuola secondaria di 1° grado.

Per quanto riguarda coloro che hanno conseguito un titolo di studio all’estero occorre presentare una dichiarazione di valore o un documento equipollente / corrispondente che attesti l’equipollenza di valore con i titoli rilasciati nello Stato di provenienza che attesti il livello di scolarizzazione.

Per gli stranieri è inoltre indispensabile una buona conoscenza della lingua italiana orale e scritta, che consenta di partecipare attivamente al percorso formativo. Tale conoscenza è verificata attraverso un test d’ingresso da conservare agli atti.

Tutti i requisiti sono verificati dall’ente di formazione prima dell’inizio della frequenza del percorso formativo. In nessun caso sono ammesse deroghe.

E’ consentito un massimo di assenze pari al 20 % del monte ore complessivo. Superata tale percentuale il discente non potrà essere ammesso a sostenere la prova finale.

Verifica il percorso che devi seguire rispetto ai tuoi requisiti di accesso