«

»

Mag 25

DAL 1° GIUGNO NOVITÀ IMPORTANTI SUI RIFIUTI

Dal primo giugno 2015, senza periodo transitorio,  si applicheranno:

  1. La DECISIONE 2014/955/UE che ha portato una modifica dell’elenco europeo dei rifiuti. CER: sostituzione dell’allegato D alla Parte IV del D. Lgs. 152/06.
  2. il Regolamento UE N° 1357/2014 relativo alle NUOVE CARATTERISTICHE DI PERICOLO DEI RIFIUTI che andrà a sostituire l’allegato I alla Parte IV del D. Lgs. 152/06 (L’allegato I è il riferimento per l’attribuzione delle caratteristiche di pericolo).

 

  1. DECISIONE 2014/955/UE

La DECISIONE 2014/955/UE introduce nuovi concetti per la determinazione della pericolosità dei rifiuti, sostituendo il metodo individuato dalla L. 116/2014.

Resta invariata la modalità di codifica (sempre in base all’origine) e c’è stata l’aggiunta di alcuni nuovi CODICI che, comunque, non sconvolgono la vecchia catalogazione.

Sono variate invece le descrizioni di alcuni CER che, potenzialmente, potrebbero comportare la necessità di una nuova classificazione.

 

  1. Regolamento UE N° 1357/2014

 

Il Regolamento UE introduce nuove caratteristiche di pericolo basate su regolamenti REACH e CLP.

Le frasi di pericolo,individuate finora con H saranno sostituite da HP (Hazardous Properties).  ATTENZIONE: non c’è una correlazione diretta tra H e HP corrispondente (es. H5 e H6 sono diversi da HP5 e HP6).

Le frasi di pericolo, anche se la denominazione è rimasta identica alla precedente, hanno subito delle modifiche.

Es.  H1 ESPLOSIVO:         sostanze o preparati che possono esplodere per effetto della fiamma o che sono sensibili agli urti ed agli attriti più del di nitrobenzene.

HP1 ESPLOSIVO: rifiuto che può, per reazione chimica, sviluppare gas ad una temperatura, una pressione e una velocità tali da causare danni nell’area circostante. Sono inclusi i rifiuti pirotecnici, i rifiuti di perossidi organici esplosivi e i rifiuti autoreattivi esplosivi.

Le nuove caratteristiche di pericolo sono:

– HP1 ESPLOSIVO;
– HP2 COMBURENTE;
– HP3 INFIAMMABILE;
– HP4 IRRITANTE – IRRITAZIONE CUTANEA E LESIONI OCULARI;
– HP5 TOSSICITÀ SPECIFICA PER ORGANI BERSAGLIO (STOT)/TOSSICITÀ IN CASO DI ASPIRAZIONE;
– HP6 TOSSICITÀ ACUTA;
– HP7 CANCEROGENO;
– HP8 CORROSIVO;
– HP9 INFETTIVO;
– HP10 TOSSICO PER LA RIPRODUZIONE;
– HP11 MUTAGENO;
– HP12 LIBERAZIONE DI GAS A TOSSICITÀ ACUTA;
– HP13 SENSIBILIZZANTE;
– HP14 ECOTOSSICO;
– HP15 “RIFIUTO CHE NON POSSIEDE DIRETTAMENTE UNA DELLE CARATTERISTICHE DI PERICOLO SUMMENZIONATE MA PUÒ MANIFESTARLA SUCCESSIVAMENTE”.

 

Si ricorda che la caratterizzazione del rifiuto è compito e responsabilità diretta del PRODUTTORE e che c’è la necessità di adeguarsi evitando possibili conseguenze sanzionatorie.

N.B. La CNA SOSTENIBILE effettuerà le modifiche previste dalla nuova normativa per le ditte che usufruiscono del servizio di “Tenuta del registro di carico/scarico”.

L’ufficio ambiente della CNA SOSTENIBILE SRL è a vostra disposizione.

fax: 0761342854

tel: 07611768396

infoambiente@cnasostenibile.it

www.cnasostenibile.it